MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Confservizi Cispel Toscana
DE GIROLAMO AL GOVERNO E ALLA REGIONE: “I SERVIZI PUBBLICI UNO DEI POCHI SETTORI CHE POSSONO CONTRASTARE LA CRISI”
“Dagli investimenti crescita e nuova occupazione”
All’Assemblea annuale di Confservizi Cispel Toscana il presidente Alfredo De Girolamo ha chiamato il governo nazionale e quello regionale a confrontarsi sulle proprie proposte per la crescita e l'occupazione: “I nostri settori uno dei pochi pezzi del mondo produttivo che può contrastare la crisi, che può dare sollievo in questi anni di segni meno, in attesa che la ripresa arrivi. Il Governo per attivare subito un po’ di impulsi all’economia sblocchi quel gigantesco cantiere di opere pubbliche che sono i settori dell’acqua, dei rifiuti, dei trasporti, delle fonti rinnovabili, dell’edilizia pubblica. Gli investimenti nei servizi pubblici locali, stimabili in 2/3 miliardi di euro in Toscana e in 100 miliardi di euro in tutta Italia nei prossimi 10 anni, devono essere al centro dell’Agenda per la crescita”.

“Mettere al centro dell’agenda per la crescita gli investimenti in infrastrutture pubbliche nei settori dell'acqua, dei rifiuti, delle fonti rinnovabili, del trasporto sostenibile e nell'edilizia sociale. Investimenti stimati in 2/3 miliardi di euro in Toscana e in 100 miliardi di Euro in Italia, nei prossimi 10 anni”. Sono queste le richieste che Alfredo De Girolamo, presidente di Confservizi Cispel Toscana, l’associazione che rappresenta oltre 200 aziende dei servizi pubblici locali, ha presentato oggi al Governo e alla Regione in occasione dell’Assemblea annuale che si è svolta nella sala del Monte dei Paschi di Siena a Firenze.

Rivolgendosi al sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti Erasmo D’Angelis e all’assessore alla Presidenza della Regione Toscana Vittorio Bugli, De Girolamo ha detto che “sarebbe assurdo e irresponsabile non porre al centro dell'azione immediata di Governo questi investimenti, considerata la loro utilità ambientale, energetica e sociale, sapendo che per realizzarli in tempi brevi non servono tanto nuove risorse pubbliche, ma scelte politiche, sostegno istituzionale agli investimenti – incentivi, garanzie, uso attivo di strumento come Cassa Depositi e Prestiti o Fidi Toscana –, scelte di regolazione – tariffe e incentivi tariffari, autorità di regolazione”.

“Molti di questi investimenti – ha proseguito il presidente dell’Associazione - sono già previsti dalla pianificazione, e sono attivabili con le attuali tariffe e incentivi, se la politica decide di farlo”.

Quanto alle risorse pubbliche, in parte ancora necessarie, De Girolamo propone al Governo di inserire questi investimenti nel Piano di utilizzo delle risorse europee 2014-2020, del quale si sta discutendo in queste settimane: “Un’occasione unica per generare crescita economica e nuova occupazione, dotando finalmente la Toscana e l'Italia delle infrastrutture necessarie a colmare il gap con l'Europa e raggiungere gli obiettivi ambientali definiti, pena il pagamento di ingenti sanzioni comunitarie, specie nel settore idrico e dei rifiuti. Questa è un’occasione – ha concluso De Girolamo – che la Toscana non può mancare. Una richiesta che la Regione deve avanzare al Governo forte dei risultati raggiunti in questi anni e del fatto di essere l'unica regione in Italia ad aver aperto i mercati alla concorrenza in tutti i settori dei servizi pubblici locali”.
03/07/2013 14:23
Confservizi Cispel Toscana

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V