MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Società della Salute Sud Est
SDS SUD EST: NELLA ZONA FIORENTINA SUD EST SI POTENZIA IL PROGETTO REGIONALE “LA RETE DEI SERVIZI TERRITORIALI COME RISORSA NEL CONTRASTO ALLA VIOLENZA DI GENERE”

Dopo la positiva esperienza del punto di ascolto per le donne vittime di violenza, attivato nel 2007 a Figline Valdarno grazie ad un cofinanziamento della Società della Salute zona fiorentina Sud Est e della Regione Toscana apriranno due nuovi sportelli territoriali. Uno nel Comune di San Casciano Val di Pesa ed uno nel Comune di Pontassieve. Tutti verranno gestiti dal Centro Antiviolenza Artemisia di Firenze

Sportelli contro la violenza

Dopo la positiva esperienza del punto di ascolto per le donne vittime di violenza, attivato nel 2007 a Figline Valdarno e gestito dal Centro Antiviolenza Artemisia, grazie ad un cofinanziamento della Società della Salute zona fiorentina Sud Est e della Regione Toscana apriranno nei prossimi giorni due nuovi sportelli territoriali. Questi, che avranno sede nel Comune di San Casciano Val di Pesa e nel Comune di Pontassieve saranno attivati grazie al lavoro sinergico con il Centro Antiviolenza Artemisia di Firenze
L’attivazione di questi punti di ascolto rientra nel progetto finanziato dalla Regione Toscana “La rete dei servizi territoriali come risorsa nel contrasto alla violenza di genere. Costruzione e implementazione di modelli integrati di intervento nei casi di violenza intra ed extrafamiliare a donne e bambini/e” (presentato dall’Associazione Artemisia in qualità di capofila in collaborazione con la Società della Salute Zona Firenze Sud-Est) che ha dato l’avvio nel marzo 2012 a un lavoro focalizzato alla creazione di una rete territoriale in grado di dare risposte omogenee e specifiche rispetto alla violenza di genere, in linea con l’applicazione della L.R. N. 59/2007, per migliorare la capacità del sistema locale di rilevare la violenza e di proteggere le vittime dirette e indirette.
Ciò a partire dalle esperienze sviluppatesi nei territori coinvolti attraverso un confronto fra gli operatori/trici e l’individuazione di metodologie di lavoro condivise tra soggetti di varie culture organizzative e professionali. Con l’ampliamento del progetto si intende trasferire su tutta l’area il modello di intervento e di sinergia fra i servizi e le istituzioni territoriali sperimentato per sei anni nella zona del Valdarno, anni in cui sono stati registrati ottimi risultati per quanto riguarda gli accessi, la messa in rete e l’ottimizzazione delle risorse dei servizi pubblici e del privato sociale. Si è inoltre potuto verificare che punti di accesso e consulenza specifici, radicati nel territorio, rendono possibili tempestivi interventi di valutazione del rischio e di protezione delle vittime e dei loro figli.
Al punto di ascolto di Figline Valdarno nel 2011 sono stati registrati 13 nuovi accessi e 9 donne in carico, nel 2012 gli accessi sono stati 21 e le donne in carico 9.
Dai dati riferiti da Artemisia risulta che escluso la zona del Valdarno, 53 donne residenti nella zona Fiorentina Sud Est si sono rivolte ai centri antiviolenza e 16 donne sono attualmente in carico.
Dalla prossima settimana nella zona fiorentina sud est, saranno attivi tre punti d’ascolto per donne vittime di violenza intrafamiliare ed extrafamiliare dislocati nelle aree del Chianti, della Valdisieve e del Valdarno.
"La SdS Fi-Sud-Est ha aderito con entusiasmo al progetto – dichiarano il Presidente della SdS Sud Est, Luciano Bartolini, l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pontassieve, Monica Marini e gli Assessori alle Pari Opportunità di Figline Valdarno, Danilo Sbarriti e di San Casciano, Veronica Cei - consapevole da
tempo che il problema della violenza di genere e verso i minori, oggi più in evidenza grazie all'opinione pubblica, è più diffuso e grave di quello che si può immaginare. Invitiamo quindi i Sindaci e tutte e 15 le Amministrazioni Comunali ad informare i propri cittadini del nuovo e più diffuso servizio che andiamo ad attivare dalla prossima settimana e invitiamo le donne a servirsi se necessario, senza titubanza di questa opportunità!"
Le donne residenti nei 15 comuni dell'area Fiorentina Sud/Est (Bagno a Ripoli, Barberino Val d’Elsa, Figline Valdarno, Greve in Chianti, Impruneta, Incisa Valdarno, Londa, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina, S. Casciano Val di Pesa, S. Godenzo, Tavarnelle Val di Pesa), che si trovano a vivere una situazione di violenza fisica, psicologica, economica, sessuale e stalking possono telefonare direttamente all’Associazione Artemisia che provvederà a fissare gli appuntamenti nella zona di residenza più vicina all’utente.

Per informazioni e appuntamenti telefonare a Associazione Artemisia tel. 055-602311 Orari di apertura al pubblico: Lunedì – Venerdì 10.00 - 17.00 www.artemisiacentroantiviolenza.it


07/03/2013 12:18
Società della Salute Sud Est

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V