MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di San Godenzo
COMUNE DI SAN GODENZO: UNA SCUOLA SENZA ZAINO E’ POSSIBILE
Lunedì 21 gennaio alle ore 17:00 porte aperte nella primaria di San Godenzo per conoscere il progetto ‘Senza Zaino’
Alle 17,00 di lunedì 21 gennaio la scuola primaria di San Godenzo aprirà le porte a tutti coloro che sono interessati a conoscere da vicino ‘Senza Zaino’ il progetto didattico che si è sviluppato nel territorio italiano dal 2002, secondo la normativa prevista dal dpr 275 del 1999, da due anni utilizzato anche dalle insegnanti della scuola primaria di San Godenzo. “Obiettivo della giornata è promuovere questo progetto e dimostrare come in ambito scolastico, molte volte, la scelta più vicina e comoda, non sempre risulta essere la migliore per nostro figlio ” dice l’assessore alla scuola e al patrimonio scolastico del comune.
L’amministrazione di San Godenzo insieme all’Istituto Comprensivo Desiderio da Settignano ci crede molto, per questo da due anni offre un’alternativa di qualità al tradizionale insegnamento didattico e cerca di promuovere sul territorio il valore di questo metodo ancora poco diffuso. “Attualmente sono cinque i bambini non residenti a San Godenzo che hanno intrapreso il nostro percorso educativo” dice l’assessore, sostenitrice del progetto insieme alle insegnanti Marcella Tartagni Collacchioni, Cristina Santelle e Donatella Dreoni, “tre bambini dal comune di Rufina, uno da Dicomano e uno da Vicchio. Per facilitare il loro tragitto a scuola abbiamo inserito un pulmino navetta che da Dicomano li accompagna a San Godenzo”.
Lunedì 21 è l’occasione ideale per chi, interessato al progetto, vuole conoscere di persona gli spazi e le regole del ‘Senza Zaino’. “Il programma scolastico è identico a quello delle altre scuole” precisa l'assessore, “la differenza sta nel metodo e nell’approccio con lo studente”. Nel ‘Senza Zaino’ infatti gli studenti non hanno lo zaino ma solo una leggera cartellina perché gli ambienti scolastici sono organizzati in maniera da fornire in sede tutti gli strumenti didattici necessari per il percorso. Nelle aule di San Godenzo non si trovano né la cattedra né i classici banchini monoposto disposti in fila. Lo spazio è articolato in aree di lavoro: area tavoli, l’area di matematica, l’area della lingua, l’area delle scienze naturali. Infine non manca uno spazio agorà in cui tutte le classi si incontrano per dialogare. Le aule sono fornite di materiale didattico da enciclopedie a schedari, dalla cancelleria ai giochi. C’è pure un computer e una lavagna interattiva multimediale (lim).
Nel modello di scuola ‘Senza Zaino’ l’obiettivo principale è incoraggiare la responsabilità, la partecipazione e la cooperazione tra bambini e ragazzi attraverso la personalizzazione e la pluralità dei percorsi di apprendimento. Il progetto prevede la discussione e l’organizzazione dei programmi scolastici da affrontare insieme tra allievi e insegnanti. “Ogni lunedì mattina le maestre mostrano agli allievi i programmi che devono svolgere. Insieme organizzano la settimana decidendo cosa affrontare con priorità. Nelle classi i tavoli si trovano al centro, ciascuno con gomme, penne e materiale didattico fornito direttamente dalla scuola. Per ogni tavolo di lavoro c’è uno studente responsabile che alla fine di ogni lezione controlla che il materiale fornito sia lasciato al proprio posto” .
Da parte dell’Amministrazione del piccolo paese è tanto l’impegno per portare avanti nella scuola una politica a misura di bambino: “Questo progetto non solo ci ha reso una scuola d’eccellenza in Toscana ma ha riqualificato concretamente il lavoro didattico legato alla pluriclasse; è a misura di bambino nei tempi e negli spazi e risulta più vicino agli studenti che hanno problemi psicofisici. Oltre al progetto ‘Senza Zaino’ ”, continua l'assessore, “ il nostro comune ha investito negli ultimi anni in progetti come lo spazio Uno, due, tre… il gioca nido rivolto ai bimbi di età inferiore a tre anni; si è battuto per mantenere una mensa locale e ha portato a termine i lavori per la messa a norma della palestra in cui nasceranno numerose attività per grandi e piccini ”.
15/01/2013 10:05
Comune di San Godenzo

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V