MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di Incisa Valdarno
INCISA LEADER DELL’AREA FIORENTINA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
Il sindaco Giovannoni: “Gli investimenti ci hanno premiati, ora risparmi in bolletta per i cittadini”
Due punti in più rispetto al 2010. Cresce la raccolta differenziata dei rifiuti in Toscana confermando l’andamento positivo iniziato nel 2008 e arriva al 42,21%, (secondo i dati dell'Agenzia Regionale Recupero Risorse) mentre diminuisce significativamente la produzione di rifiuti urbani nel 2011 col dato pro capite che è passato da 670 a 630 kg per abitante, un valore analogo a quello del 2000: una diminuzione confrontabile si era avuta nell’intero periodo tra il 2006 e il 2009. Anche il dato assoluto di produzione di rifiuti urbani, pari a circa 2,37 milioni di tonnellate, è in sostanziale diminuzione rispetto al 2010 (-5,6%). Analizzando la frazione differenziata, per il 2011 a livello di Ambito territoriale il risultato migliore in termini di efficienza dei sistemi di raccolta è stato quello dell'ATO Toscana Centro (province di Firenze, Pistoia e Prato) che, con il 47,42%, ha superato per la prima volta l'obiettivo del 45% di raccolta differenziata (previsto dal D.Lgs. 152/2006).

In questo contesto generale si inserisce la bella esperienza di Incisa, che nell’area metropolitana fiorentina è il comune leader con una percentuale pari al 67%. “Siamo orgogliosi di aver raggiunto una percentuale di raccolta differenziata così alta per il 2011 – ha commentato il sindaco di Incisa, Fabrizio Giovannoni – e nel 2012 i dati saranno ancora migliori, perché siamo intorno all’84%. Due anni fa abbiamo infatti deciso di investire sul sistema del conferimento dei rifiuti tramite la chiavetta elettronica che, grazie alla collaborazione e all’attenzione dei cittadini, ci ha permesso di ottenere questi straordinari risultati. E poi i benefici di questa operazione non sono soltanto ambientali ma anche economici, perché da gennaio gli incisani pagheranno il 13% in meno sulla bolletta”.

“Questi risultati – dichiara Renzo Crescioli, Assessore all’Ambiente della Provincia di Firenze - sono una risposta positiva alle politiche che le istituzioni e le aziende di raccolta rifiuti stanno portando avanti da tempo su tutto il territorio provinciale. Sulla riduzione dei rifiuti la Provincia, insieme a Comuni e aziende, ha lavorato e sta lavorando molto in questi anni: mi riferisco, ad esempio, ai fontanelli per l'acqua di alta qualità o a progetti come Chianti Waste-Less o EcoMugello che sono parte integrante di una politica sui rifiuti seria, moderna e ambientalmente sostenibile fatta di tante azioni diverse. Ed anche a sperimentazioni che abbiamo promosso di sistemi per la contabilizzazione del rifiuto indifferenziato prodotto da ciascuna famiglia, che spingono alla riduzione della produzione dei rifiuti ed alla differenziazione. Gli obiettivi ora sono il raggiungimento dei livelli previsti dal Piano Interprovinciale in approvazione, cioè il 65% di differenziata nel 2015, e la necessaria chiusura del ciclo, con il sostegno al riciclo delle materie raccolte con la differenziata“.
22/10/2012 16:45
Comune di Incisa Valdarno

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V