MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Comune di San Piero a Sieve
SAN PIERO A SIEVE: STOP AI FURTI NELLE SCUOLE
Conclusa la serie di incursioni notturne nelle Scuole ed in altri edifici pubblici
Potrebbe dirsi un inizio felice quello del 2012 per la Scuola di San Piero a Sieve. Infatti ieri, Martedì12 Settembre, in occasione del primo giorno di scuola, nell’ambito di una cerimonia tenutasi all’auditorium scolastico, alla quale erano presenti – fra gli altri – i Carabinieri della Stazione di San Piero a Sieve, del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Borgo San Lorenzo, ed il Sindaco Semplici, è stata consegnata al nuovo Dirigente dell’Istituto comprensivo di Scarperia e San Piero a Sieve, Prof.ssa Fiorenza Giovannini, parte del materiale sottratto a seguito di vari furti, susseguitisi nell’arco di un anno a danno dei plessi scolastici di San Piero e non solo. Le forze dell’ordine infatti, impegnate fin dal primo episodio nella ricerca dei colpevoli, è riuscita nell’intento, rinvenendo anche la refurtiva, comprendente oggetti e strumenti appartenenti al patrimonio della Scuola, del Comune e della Polisportiva. “Un successo, questo, - dice Semplici – ottenuto principalmente grazie ai militari dell’Arma, e ad una proficua collaborazione fra essi, il Comune e le Scuole”. Infatti, da subito il contatto fra le forze dell’ordine, il Sindaco e la Preside è stato costante, affinchè non fosse tralasciato nessun dettaglio. “Abbiamo sempre sottolineato – aggiunge il primo cittadino – la valenza negativa che, al di là del valore economico, questi furti avevano sul piano civile, e ci siamo mossi per installare alcuni dispositivi di video sorveglianza in punti strategici, in accordo con i Carabinieri, che oltretutto hanno effettuato numerosi controlli straordinari notturni intorno ai luoghi presi di mira da quella che sembrava essere una sorta di sfida”. Questa impressione è stata anche quella degli studenti della scuola secondaria di primo grado, i quali hanno manifestato, durante lo scorso anno scolastico, tutta la loro indignazione attraverso lenzuola per diverso tempo appese alle finestre del plesso, riportanti alcuni slogan, come ‘Tre furti in un mese…. anke basta!’, oppure quello, utilizzato per il titolo di un convegno sul disagio adolescenziale, tenutosi il … maggio scorso, ‘Noi siamo il futuro, e voi chi siete? Rispettateci!’. “Tutto il paese – prosegue il Sindaco – ha risposto con entusiasmo alle iniziative messe in atto per raccogliere fondi per la Scuola che, in un momento già di per sé molto pesante dal punto di vista finanziario, si trovava ancor più in difficoltà a causa di uno stillicidio che sembrava non volersi arrestare”. Non era scontato, infatti, che si potesse risalire ad una pista, e così a recuperare parte della refurtiva, ma ciò fortunatamente è avvenuto, e possiamo dire che – in questo caso – la giustizia ha avuto la sua vittoria. Fra gli oggetti restituiti alla Preside - soprattutto apparecchi tecnologici – c’era anche la chitarra che un donatore che ha voluto rimanere anonimo aveva donato alla Scuola, insieme ad altri strumenti musicali, in ricordo di Alessio Bettini, prematuramente scomparso poco più di un anno fa. Per questo hanno voluto essere presenti, per questa circostanza, anche Stefano e Simone Bettini, rispettivamente, padre e zio di Alessio. Un momento molto commovente e bello, condiviso anche con gli studenti, testimoni di queste circostanze spiacevoli, e della loro conclusione.

Nel rinnovare agli studenti, agli insegnanti, ed a tutto il personale scolastico, gli auguri, già fatti verbalmente ieri, per un proficuo anno scolastico, Semplici non nasconde però l’amarezza che questo fatto lascia in coloro che lavorano tutti i giorni per garantire un livello discreto di risorse a servizio della Scuola. Ed anche il dolore per il disagio che sembra essere all’origine di tutto ciò, e che ora avvertiamo così vicino a tutti noi.

Il Sindaco, infine, ringrazia ancora una volta i Carabinieri, ed in particolare il Capitano Lanfranco Disibio, di Borgo San Lorenzo, ed il Maresciallo Maurizio Cianferoni di San Piero a Sieve, le cui iniziative sono state determinanti per concludere questa fase della spiacevole vicenda.
13/09/2012 12:51
Comune di San Piero a Sieve

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V