MET

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Provincia di Firenze



Reg. Tribunale Firenze
n. 5241 del 20/01/2003

Provincia di Firenze
Via Cavour, 1 - Firenze
tel. 055 2760346
fax 055 2761276

Direttore responsabile:
Gianfrancesco Apollonio

Redazione:
Loriana Curri,
Simone Spadaro,
Claudia Nielsen,
Michele Brancale
Segreteria di redazione
Antonello Serino

e-mail

Confservizi Cispel Toscana
FARMACIE COMUNALI PENALIZZATE DAL DECRETO CRESCI ITALIA
“Pur apprezzando il decreto nel suo complesso, quella sulle farmacie è una scelta sbagliata e incomprensibile, che riduce la concorrenza in questo settore”, ha detto Alfredo De Girolamo, presidente di Confservizi Cispel Toscana, che sollecita Regioni e Comuni a far sentire la loro voce affinché “il testo sia corretto alla Camera”
Confservizi Cispel Toscana valuta positivamente le misure sulle liberalizzazioni contenute nel decreto del Governo Monti, “perché rappresentano un passo in avanti anche per i servizi pubblici locali”. Tuttavia, tenere fuori le farmacie pubbliche dal processo di liberalizzazione “è una scelta sbagliata e incomprensibile, che riduce la concorrenza in questo settore, escludendo dall’apertura del mercato realtà gestionali efficienti e di qualità che hanno rappresentato in questi anni in Italia l’unica vera concorrenza al mondo dei farmacisti e delle farmacie private”. Con queste parole il presidente di Confservizi Cispel Toscana, Alfredo De Girolamo, ha commentato oggi le modifiche apportate a Senato al Decreto Cresci Italia per la sua conversione che hanno ulteriormente ridotto la possibilità per il sistema delle farmacie pubbliche comunali di partecipare attivamente al processo di liberalizzazione del settore.
Il provvedimento prevede, tramite il nuovo indicatore di abitanti per farmacia (3300), la potenziale apertura di circa 5000 nuove farmacie in Italia di cui circa 250 in Toscana. Ma per come è scritta la norma a queste nuove assegnazioni non potranno partecipare le aziende pubbliche comunali di gestione delle farmacie, operatori che rappresentano circa il 10% delle farmacie in Italia e circa il 25% in Toscana. I nuovi punti vendita, infatti, saranno assegnati con concorsi “per titoli” ai soli farmacisti. Anche la facoltà per le farmacie comunali di partecipare alle nuove aperture di punti vendita in aeroporti, stazioni e centri commerciali è stata ulteriormente ridotta.
Se l’obiettivo del Governo è quello di fornire un servizio di distribuzione del farmaco più capillare, più efficiente e di maggiore qualità – ha aggiunto De Girolamo – “questa scelta deve essere corretta alla Camera, per consentire una normale dialettica di mercato anche in questo settore e non rafforzare posizioni consolidate esistenti degli operatori privati”.

Le farmacie pubbliche comunali non chiedono “quote” e protezioni, “ma solo di partecipare all’apertura del mercato, certe che la qualità dei propri servizi sia competitiva con quella offerta dagli altri operatori”, ha affermato Simona Laing, coordinatrice del settore Farmacie di Confservizi Cispel Toscana: “Il decreto governativo in questa forma ha come unico risultato quello di salvaguardare la casta dei farmacisti”.

Per questo è importante – ha concluso De Girolamo - da una parte che la Regione Toscana faccia sentire la propria voce a livello nazionale, “affinché la nuova normativa consenta la partecipazione degli operatori pubblici alle nuove assegnazioni se non altro nelle Regioni in cui la farmacia pubblica è un esperienza consolidata ed apprezzata”. Dall’altra è necessario che anche i Comuni toscani “facciano sentire la propria voce, affinché l’esperienza delle farmacie comunali non venga dispersa, ma anzi si approfitti dell’apertura del mercato per alzare il livello della qualità dei servizi che le farmacie offrono ai cittadini”. In questo quadro, proprio per competere meglio, l’8 marzo Confservizi Cispel Toscana ha convocato un’assemblea aperta ai sindaci e ai parlamentari per trovare il modo di modificare la norma nazionale.
01/03/2012 13:07
Confservizi Cispel Toscana

 

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met

Le notizie vengono riportate nel testo integrale trasmesso dalle amministrazioni

Elaborato con Web Publishing System
© copyright 2009 Studio Luca Maddalena - Tutti i diritti sono riservati
Studio Luca Maddalena

Grafica logo: CD&V